Galerie_de_la_marine

La Galerie de la Marine propone un programma di mostre incentrato sui campi dell’arte contemporanea, tramite inviti ai giovani artisti emergenti sulla scena dell'arte nazionale e internazionale e che hanno un legame con Nizza.

Dalla sua origine e a partire dalla sua creazione nel 1967, la Galleria della Marina ha avuto la vocazione di essere un laboratorio della contemporaneità a Nizza. Accogliere giovani artisti, presentare la scena artistica locale e nazionale e promuovere la creazione sono sempre stati il cuore delle preoccupazioni di questo spazio storico, maestoso e sobrio allo stesso tempo, ancorato di fronte alla Baia degli Angeli sul lungomare nizzardo. Dal 1978, sotto l’impulso della Direzione dei Musei di Nizza, questo luogo prefigura ciò che dieci anni dopo sarà il MAMAC.

All’avvento del 2000, dopo un decennio dedicato alla presentazione permanente delle opere di Adolf e Gustav Adolf Mossa, la Galleria della Marina ritrova la sua primaria vocazione.

Prima reintegrando un percorso contemporaneo che permette di mostrare la giovane scena artistica tramite esposizioni come « La Station fait main basse sur la ville », « Fangeaux », « Caminitti », « Nalbandian », « La Réserve», « Still lovin’ you »… Poi, a partire dal 2009, attraverso un nuovo programma dedicato esclusivamente alla giovane creazione contemporanea che ha permesso d'invitare Olivier Millagou, Michel Blazy, Jean-Luc Blanc, Arnaud Maguet, Axel Pahlavi e le esposizioni annuali dei diplomati della Villa Arson. La Città di Nizza, sostenuta dalla Fondazione Bernar Venet – che ha creato nel 2009 un Premio per aiutare i giovani artisti ad integrarsi nella vita professionale -, permette ai due vincitori del Premio di presentare ogni autunno la loro esposizione.

La Galleria della Marina, tramite questa mescolanza e il riconoscimento della giovane creazione formata a Nizza, si situa nel cuore della vita artistica della Costa Azzurra.

Lista dei vincitori del premio della giovane creazione Città di Nizza / Fondazione Bernar Venet : Yasmina Hatem, Loïc Pantaly, (2009), Eun Yeoung LEE, Jean Baptiste Engler, (2010), Thomas Teurlai, Ugo Schiavi, (2011), Quentin Derouet, Rémi Voche, (2012). Nel giugno 2013, Alice Guittard e Quentin SPOHN sono stati i vincitori di questo premio e saranno invitati a presentare il loro progetto ad ottobre 2014.