villa arson

Installata su un sito che domina la città di Nizza, la Villa Arson invita insieme alla scoperta di un « monumento del XX secolo » (un’architettura brutalista firmata Michel Marot, composta di giardini, terrazze e patio) e a vivere un’ « esperienza dell’arte » in funzione delle esposizioni programmate.

La Villa Arson mira a valorizzare le relazioni tra l’insegnamento, la creazione, la ricerca e la trasmissione per mezzo della programmazione artistica. Le mostre sono il risultato dei progetti condotti all’interno dagli insegnanti, gli artisti residenti, ma anche da strutture esteriori, nazionali o internazionali (scuole e centri d’arte, reti associative…) con lo scopo di valorizzare gli scambi e le collaborazioni.

In parallelo al suo programma di residenze/ricerca legato al post-diploma 5/7, la Villa Arson accoglie ogni anno due artisti selezionati in residenza. Gli artisti sono ospitati in loco per un periodo di tre mesi circa e beneficiano di un atelier individuale e di una borsa di studio di 5000 euro versata dalla DRAC Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Nessuna candidatura spontanea può essere presa in considerazione. Gli artisti sono scelti dal direttore dello stabilimento e dal direttore del centro d’arte in funzione dei progetti da sviluppare nell’ambito della programmazione artistica o pedagogica.

Infine, la Villa Arson ha inaugurato un programma di residenze brevi per giovani curatori che desiderano lavorare alla stesura e alla preparazione di progetti espositivi. Questi possono così beneficiare gratuitamente di uno studio e dei fondi della biblioteca per condurre a buon fine le loro ricerche. Le loro spese di trasporto a Nizza sono prese in carico. I curatori invitati hanno così l’occasione d’incontrare i giovani artisti usciti dalla Villa Arson.